Sondaggio: il match più bello della storia degli scacchi

Nella storia dei match validi per il titolo di campione del mondo, vi sono due che hanno avuto la sorte di essere chiamati il match del secolo: Capablanca-Alekhine e Fischer-Spasskj. Secondo voi qual è stato il match più bello e più spettacolare della storia degli scacchi del XX secolo? A voi la risposta. Tra una settimana vedremo i risultati finali.

4 thoughts on “Sondaggio: il match più bello della storia degli scacchi

  1. N.B. Il primo giocatore è il detentore, il secondo lo sfidante. N.B.2 Per errore ho trascritto Fischer-Spassky e non Spassky-Fischer come avrebbe dovuto essere. Mi scuso con i lettori per la svista.

    Mi piace

  2. 28/07/2011 Non c’è ombra di dubbio, stiamo assistendo ad uno scontro tra i due match del secolo: Capablanca-Alekhine 1927 e Spassky-Fischer 1972. (N.B. 1927-1972!). Io ho votato per il match Botvinnik-Tal. Il motivo è ovvio: lo spettacolare sacrificio di Cavallo [21…Cf4] che infiammò il pubblico moscovita e che per mesi fu oggetto di lunghissime discussioni (altro che calcio, altro che moviola): era corretto oppure no il sacrificio di Tal? per mesi e mesi si fecero analisi e contro analisi per confutare o corroborare la ventunesima mossa del Mago di Riga! Ecco la trascrizione di quella fantastica partita!
    [Event “Russia”]
    [Site “Match, Moscow (6)”]
    [Date “1960.01.07”]
    [EventDate “?”]
    [Round “?”]
    [Result “0-1”]
    [White “Mikhail Botvinnik”]
    [Black “Mikhail Tal”]
    [ECO “E69”]
    [WhiteElo “?”]
    [BlackElo “?”]
    [PlyCount “93”]

    1.c4 Nf6 2.Nf3 g6 3.g3 Bg7 4.Bg2 O-O 5.d4 d6 6.Nc3 Nbd7 7.O-O
    e5 8.e4 c6 9.h3 Qb6 10.d5 cxd5 11.cxd5 Nc5 12.Ne1 Bd7 13.Nd3
    Nxd3 14.Qxd3 Rfc8 15.Rb1 Nh5 16.Be3 Qb4 17.Qe2 Rc4 18.Rfc1
    Rac8 19.Kh2 f5 20.exf5 Bxf5 21.Ra1 Nf4 22.gxf4 exf4 23.Bd2
    Qxb2 24.Rab1 f3 25.Rxb2 fxe2 26.Rb3 Rd4 27.Be1 Be5+ 28.Kg1 Bf4
    29.Nxe2 Rxc1 30.Nxd4 Rxe1+ 31.Bf1 Be4 32.Ne2 Be5 33.f4 Bf6
    34.Rxb7 Bxd5 35.Rc7 Bxa2 36.Rxa7 Bc4 37.Ra8+ Kf7 38.Ra7+ Ke6
    39.Ra3 d5 40.Kf2 Bh4+ 41.Kg2 Kd6 42.Ng3 Bxg3 43.Bxc4 dxc4
    44.Kxg3 Kd5 45.Ra7 c3 46.Rc7 Kd4 47.Rd7+ 0-1

    http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1032537

    Mi piace

  3. Risultati definitivi:ha vinto alla grande il match tra Spassky e Fischer giocato in Islanda nel 1972. Non mi stupisco di questo risultato, lo trovo del tutto normale. Fu in quel periodo che nel nostro paese vi fu una impressionante diffusione del gioco al punto da indurre tantissimi giocatori ad avvicinarsi al nostro amato nobil giuoco. Che il match sia stato importante è un dato di fatto inconfutabile che abbia avuto il merito di diffondere in tutto il pianeta il nobil giuoco determinando l’ingresso di nuove potenze quali India, Vietnam, Cina è inconfutabile (prima del 1972 erano pochi i paesi scacchisticamente evoluti, se si escludono i paesi appartenenti al blocco comunista-sovietico). Per quanto riguarda la questione secondo cui il match tra Spassky-Fischer sia stato il match più bello della storia degli scacchi del XX secolo, io avrei qualche dubbio. Spassky, se si esclude qualche partita quale l’undicesima del match, giocò male. Fu psicologicamente dominato da Fischer e non riuscì più a riprendersi.

    Mi piace

    1. Se il match del secolo tra Spassky e Fischer fu quasi a senso unico per l’americano, sicuramente il meno conosciuto secondo match (il primo fu disputato nel 1966) da Petrosjan contro Spassky fu sicuramente più avvincente e più combattuto, così come il primo dei tre match tra Botvinnik e Smyslov che finì in pareggio così come era finito tre anni prima il più drammatico match tra Botvinnik e Bronstein nel 1951. Sono match poco conosciuti che meriterebbero di essere studiati con maggiore attenzione. L’altro match del secolo, il famosissimo Capablanca-Alekhine del 1927, ha influenzato sicuramente i nostri lettori. I pronostici erano favorevoli per Capablanca. Si pensava che sarebbe stata una passeggiata per il campione cubano, non dimentichiamo che quell’anno dominò alla grande il fortissimo torneo di New York, e nessuno scommetteva su Alekhine. Evidentemente furono sottovalutate le notevoli doti di lottatore di Alekhine e la capacità dello stesso Alekhine di aver studiato attentamente lo stile del suo rivale ; infatti, fu grazie allo studio e alle qualità testè citate che Alekhine riuscì sorprendentemente a piegare l’imbattibile Capablanca dopo 36 partite con questo sorprendente punteggio: +6-3=25.

      Mi piace

I commenti sono chiusi.