Sauri all’agghiata alla catanese

Sauri

  

Ho trovato questo sito che spiega in che modo si preparano i sauri all’agghiata alla catanese!
 
Buon appetito e W i sauri!
 
  • sauri
  • farina di semola
  • aglio
  • foglie di menta
  • olio extravergine

Pulite i sauri eliminando anche le spine esterne che dalla coda si allungano verso la testa.

Infarinate i pesci sauri con semola di grano duro e salateli durante la cottura in padella con olio extravergine.

Buttate l’olio della prima frittura e nella stessa padella aggiungete olio nuovo che insaporirete con 2 spicchi di aglio, che poi potrete eliminare secondo i gusti, e alcune foglie di menta.Aggiungete mezzo bicchiere di aceto, lasciandolo sfumare. Questa operazione richiede particolare attenzione per via degli schizzi provocati dall’aceto che arriva nell’olio caldo.

Versare il sughetto così ottenuto sui pesci disposti in una pirofila. 

 

14 thoughts on “Sauri all’agghiata alla catanese

    1. Atteso che nè tu nè gli altri avete richiesto modifiche o indicato suggerimenti, la nostra cantina si metterà in moto domani. E’ che da quando siamo andati in pensione dalla Motorizzazione Civile siamo diventati pigri, e trattare tanto ben di Dio di soverchiante topgonzica imbecillità è impresa impari…

      Mi piace

  1. A proposito: dato che già usa quella per i calli alle mani, consigliamo a red.cac. anche l’utilizzo di una buona crema per ustioni, visto quanto gli duole il culo dopo il nostro commento di là ieri notte; anche se per come l’ha infiorato, abbiamo capito che il Nostro può finalmente dedicarsi alla letteratura, dando alla Scuola italiana un’altra chance.

    Mi piace

    1. Magari potrebbe riprendere lo studio della storia della letteratura di Natalino Sapegno, il migliore testo dopo quello del sommo Francesco De Sanctis.

      Mi piace

    1. Thorgen, ne sai veramente più di lui! Essere genovese non è in sé per sè una qualità negativa (cose da pazzi, lo sto difendendo), probabilmente non sarà avaro (forse un caffé al bar potrebbe persino offrirlo in un momento di folle generosità) però sembra uno attaccato al denaro perché, se ben ricordo (spero di non sbagliarmi), si lamentava parecchio che un docente del suo calibro e del suo spessore era pagato poco e avrebbe meritato una paga migliore rispetto ad altri suoi colleghi che sono, secondo lui, notoriamente mediocri.

      Mi piace

    1. ” Vedi a cosa serve mangiare i sauri?”

      Bellissima battuta, in effetti anche i sauri contengono fosforo!😉

      P.S. E’ vero, è permalosissimo. Lo dimostra il thread da te citato. Non potendo averla vinta sul campo è andato altrove per poter ottenere una puerile quanto sterile rivincita.

      Mi piace

    1. 🙂

      P.S. Cosa c’è da aspettarsi da uno come lui capace di falsificare qualsiasi commento, di spacciarsi per me e di ingannare un blogger come questo http://lambomatic.blogspot.com/ ? Lo sanno tutti che predica bene e razzola male (questo è il vero motivo della sua scarsa credibilità che ha al di fuori della corte dei miracoli); è il primo ad accusare senza pietà i malcapitati blogger che cancellano i suoi commenti perché, secondo lui, non sono capaci di rispondere, poi, quando a sua volta non li gradisce, si comporta esattamente come gli stessi blogger che lui rimprovera aspramente. E’solo un ipocrita piccolo-borghese la cui mentalità è di formazione gesuita, anche se afferma di spacciarsi per laico.

      Mi piace

I commenti sono chiusi.