Su i finanziamenti alle scuole private

Prendendo spunto da quello cho scritto sul post intitolato politica e scacchi, vi presento questo articolo apparso sul sito Orizzonte scuola,  riguarda, guarda un po’, la Signora Marrone in Bossi.

La notizia non sta nelle polemiche intorno alla moglie di Bossi che è andata in pensione a 39 anni e adesso grazie a finanziamenti romani (800mila euro, si dice) ha fondato una scuola privata. Il potere logora…

L’antefatto

“La scuola (privata) Bosina di Varese, fondata da Manuela Morrone, moglie di Bossi, e oggi presieduta dall’ex senatore leghista Dario Galli, lo scorso 9 giugno, con un decreto del ministero del Tesoro, si è vista assegnare un totale di 800mila euro (300mila per il 2009, 500mila per il 2010). I proventi vengono dal Fondo per la tutela dell’ambiente e la promozione e lo sviluppo del territorio, del ministero dell’Economia; il provvedimento si trova nella cosiddetta Legge Mancia, che ogni anno il parlamento licenzia a beneficio di enti e fondazioni.” Ad affermare tutto ciò è l’On. Anita Di Giuseppe, commentando quanto accaduto a Ballarò martedì sera. A ciò si aggiunge che durante la trasmissione Fini aveva messo in evidenza che la moglie di Bossi era andata in pensione a 39 anni. Una baby-pensionata.

La gaffe della Gelmini

Nella polemica si è inserita Mariastella Gelmini, che durante Ballarò aveva preso le difese della moglie di Bossi affermando che quanto diceva il presidente della Camera era una bufala e che “…ho visitato la scuola Bosina e tuttora insegna la moglie di Bossi, ha una scuola e tuttora insegna…” Appunto.

Le baby pensioni

Ma la notizia vera, scusate l’intrusione, non sta nel fatto che la moglie di Bossi è andata in pensione a 39 anni, ma che due terzi delle baby pensioni in Italia stanno al Nord. Da qui le reticenze della Lega nel ritoccare le pensioni e la strenua difesa di privilegi mantenuti con il sottosviluppo forzato del Sud. Ma in tempo di crisi non ci sono privilegi che tengono, se ne facciano una ragione. La batosta dal loro elettorato la prenderanno ugualmente (ammesso che riusciranno a mantenere unito il partito), non sono stati in grado di fare riforme che creino sviluppo, ma solo “misure da saccheggio” come ai tempi delle invasioni barbariche. E la gente non è stupida, altro che pensioni. Il potere logora … chi non sa gestirlo.

http://www.orizzontescuola.it/node/20470