Inter e Milan versus All Black

14 novembre 2009,  lo stadio S. Siro ospita per la prima volta nella storia del rugby i mitici All Black, il 15 più famoso del mondo attualmente detentore del titolo mondiale. Il successo è straordinario, lo stadio si riempie di 80.000 spettatori e prima del fischio d’inizio i giocatori iniziano l’haka, una spettacolare danza maori che è il vero inno della squadra neozelandese di rugby. Gli spettatori rimangono impressionati dallo spettacolo, lo stadio è pieno di macchine fotografiche digitali e video camere che immortalano l’evento, e alla fine gli 80.000 spettatori applaudono la performance degli ospiti. Per la cronaca vinsero i neozelandesi per 20-6, ma gli azzurri in mischia dimostrarono di che pasta erano fatti.

Nel Novembre 2012 gli All Black organizzeranno una tourneé internazionale in Europa per incontrare le squadre più forti dell’ emisfero nord; tra queste ci sarà anche la nostra nazionale. Ogni anno, in occasione dei test match autunnali, la FIR organizza incontri internazionali nelle città più importanti del nostro paese e negli ultimi anni si è giocato a Verona, Padova, Torino etc..  S. Siro è lo stadio perfetto per ospitare un simile evento, purtroppo è anche lo stadio nel quale giocano due club milanesi di calcio quali l’Inter e il Milan che sono a tutti gli effetti i veri proprietari dello stadio comunale. L’Inter si è opposta adducendo come scusa lo stato del terreno e il calendario delle coppe europee.  Scuse che non reggono, considerando che la squadra nerazzurra difficilmente potrebbe disputare l’anno prossimo incontri nelle coppe europee. In realtà, i motivi sarebbero questi: 

1) Nel prossimo giugno la nazionale sarà sponsorizzata dall’ Adidas, mentre lo sponsor della squadra nerazzurra è la rivale Nike;

 2) In occasione del primo test match del 2009 la Rcs,coadiuvata dalla stessa Inter che aveva attivamente collaborato, e la Fir avevano un accordo secondo il quale sarebbe stata la stessa Rcs  ad organizzare i futuri test match dell’Italia. Per motivi che non sto qui a elencare la FIR, dopo il successo del primo test match a S. Siro, ha preferito organizzarsi in maniera autonoma. Sembra che per questo motivo sia la Rcs che l’Inter se la siano legata  al dito.

Il Milan,  sponsorizzato dall’Adidas, a differenza della squadra nerazzurra, non aveva posto alcun veto all’incontro tra le due nazionali di rugby a S. Siro. Sembrava che il Presidente della squadra rossonera fosse disponibile  e che avrebbe fatto pressione sulla squadra rivale. Così non è stato; all’ultimo minuto, dopo aver promesso che avrebbero mediato con l’altra squadra, che ci sarebbe stato il test match etc., c’è stato un improvviso voltafaccia, il Milan ha cambiato idea ed ha contribuito al fallimento del secondo test match  (il primo test-match avvenne durante la sindacatura Moratti, il secondo si sarebbe dovuto disputare durante la sindacatura Pisapia, a pensar male…).

Morale della favola, il test-match si disputerà  a Roma all’Olimpico e i milanesi, grazie agli interessi di bottega di  Inter e Milan, non potranno vedere per la seconda volta  gli All Black a S. Siro.

One thought on “Inter e Milan versus All Black

I commenti sono chiusi.