Armenia, campione olimpico 2012.

L’Armenia del GM Levon Aronian vince la medaglia d’oro alle Olimpiadi di scacchi 2012, mentre la Russia di Kramnik è costretta ad accontentarsi della medaglia d’argento. Bronzo ai campioni uscenti dell’Ukraina di Ivanchuk che è riuscita a sconfiggere all’ultimo turno la Cina impedendo a quest’ultima di arrivare al terzo posto assoluto; per la cronaca la squadra cinese si classificherà al quarto posto; dietro i fortissimi cinesi, si piazzano gli USA di Nakamura, mentre al sesto posto, segnalo la splendida performance dell’Olanda piccolo paese di grande tradizione scacchistica.

I nostri alfieri, contro ogni previsione, hanno conquistato uno straordinario quindicesimo posto (ricordo che nel ranking mondiale l’Italia partiva dal trentesimo posto). Tutti i componenti della squadra azzurra si sono impegnati al massimo . Non si può dire nulla su Caruana che ha fatto una buona prestazione pur avendo dovuto giocare con ineri contro avversari la cui forza non è stata certo inferiore alla sua, né su Godena che ci ha permesso di pareggiare contro la fortissima lnghilterra compiendo l’impresa di battere il GM Gawain Jones, tanto meno su Brunello che tra i nostri alfieri è stato sicuramente il più costante e il più solido. Forse Vocaturo ha giocato un po’ al di sotto delle sue possibilità, e forse il giovane MI Dvirnyy ha pagato un po’ di inesperienza per poi dimostrare soprattutto nei turni finali la sua classe.

Ecco la classifica finale

1) Armenia (medaglia d’oro) +9=1-1

2) Russia (medaglia d’argento) +9=1-1

3) Ukraina (medaglia di bronzo) +9=0-2

4) Cina +8=0-2

5) USA +7=3-1

6) Paesi Bassi +8=0-3

7) Vietnam +6=4-2

8) Romania +8=0-3

9) Ungheria +7=1-3

10) Azerbaijan +6=3-2

11) Cuba +7=1-3

12) Germania +6=3-2

13) Polonia +7=1-3

14) Serbia +6=3-2

15) Italia +7=1-3

Se si esclude lo sciagurato scivolone contro la Macedonia ( una giornata storta può capitare a chiunque), i nostri alfieri hanno perso contro la fortissima Cina che si è classificata al quarto posto e contro la forte l’Ungheria che si è piazzata al nono posto. In futuro faremo altri servizi dedicati alle squadre femminili e alle medaglie olimpiche individuali sia in campo maschile che femminile.