A qualcuno brucia essere definito straccione

NOTA: il termine straccione, o anche pezzente, usati come insulto, sono nel repertorio del sig.Train da molti anni. Gli abbiamo pazientemente spiegato che, per uno desinistra, un lessico così non è proprio un fiore all’occhiello. Ci accorgiamo che, come al solito, non ha capito.

Mai sentito parlare di sottoproletariato? Ebbene, il sottoproletariato, che sarebbe secondo la classica concezione marxiana la feccia dell’umanità, rispetto a voi è oro puro a 24 carati.

Questo per dire a che livello è il vostro degrado culturale, morale e mentale.

2 thoughts on “A qualcuno brucia essere definito straccione

  1. C’è un problemino, sig.Train. Questa parte della teoria marxista è di solito tenuta in ombra, per evitare che qualcuno se la prenda con gli extracomunitari e in particolare con gli zingari, facendosi scudo Marx e Engels.
    Il sig.Lerner, di nome Gad, schiatterebbe di rabbia se leggesse il suo commento, lui che si dà da fare per reperire storie edificanti di sottoproletari onesti e colti.
    Il sig.Cofferati nei giorni scorsi avrebbe potuto rispolverare il sottoproletariato a proposito delle primarie liguri, ma si è ben guardato dal farlo.
    Lei, invece, sig.Train, cerca autolesionisticamente di giustificare l’uso a sinistra del termine “straccione” inteso come insulto.
    La vediamo in un vicolo cieco, sig.Train. Le mancano molto i suoi consiglieri.

    Mi piace

    1. Tenuta in ombra da chi? Il Lumpenproletariat non è altro che una umanità degradata, tra l’altro, come le ho già detto, per quanto sia degradato il Lumpenproletariat rispetto a lei è oro a 24 carati.
      Ci si voleva riferire al suo abbrutimento morale, culturale e mentale.

      Si faccia curare da uno bravo, ne ha di bisogno.

      Mi piace

I commenti sono chiusi.