Quando non si ha nulla da dire

Si cerca qualsiasi pretesto per provocare

Dopo le dichiarazioni odierne del sig.Papa sulle retribuzioni degli insegnanti, il sig.Train è un ateo devoto.

Erasmo

Ateo devoto solo perché un pontefice dice ovvietà? Vorrebbe forse dire, Mr. Erasmo, che in Italia, se si escludono i docenti universitari associati e ordinari, gli insegnanti nel nostro paese sono ben pagati per il lavoro che svolgono?

Invece di essere superficiale s’informi seriamente cosa dicono qui

P.S. Dimenticavo, le consiglio di leggere anche  questo link che lei non pubblicherà mai nel suo blog fogna.

4 thoughts on “Quando non si ha nulla da dire

  1. E’ evidente, sig.Train, che lei non conosce il significato dell’espressione “ateo devoto”. Era chiaro già da prima, perché lei la usava a proposito di noi, è lampante adesso. Ateo devoto, sig.Train, significa “uno che è ateo, ma pensa che convenga ai suoi interessi sostenere il magistero e l’azione della Chiesa”. Allora, sig.Train, chi è l’ateo devoto? Noi che già la manteniamo e saremmo danneggiati se si seguissero gli inviti del Papa, o lei che ne trarrebbe ingiusto profitto?

    Mi piace

    1. Cosa c’entra il magistero della Chiesa? Lei come al solito, strumentalizza le mie parole per confondere le acque: ho detto che Bergoglio, che attualmente ricopre la carica di pontefice, sostiene un’ovvietà: gli insegnanti italiani sono mal pagati e che rispetto ai loro colleghi europei sono quelli che hanno lo stipendio più basso d’Europa. Questo è un dato di fatto incontestabile.
      Semmai avrebbe dovuto chiedersi come mai le forze politiche, invece di lasciare spazio a Bergoglio e alla Chiesa, non si pongono il problema, ma continuano nella trista operazione di aziendalizzazione della scuola e di finanziare con soldi pubblici le scuole private.

      Mi piace

      1. Va bene, sig.Train. lei chiede di togliere la parola “magistero”, mentre il resto le va bene. Diremo allora che lei è un ateo devoto perché è ateo, ma pensa che convenga ai suoi interessi sostenere l’azione della Chiesa.
        Adesso non interponga altri cavilli, per favore.

        Mi piace

      2. Scusi, signor Erasmo, se vuole contestare quello che ha detto Bergoglio, faccia pure, ma lo faccia argomentando, non dicendo che sono un ateo devoto perché ne sono interessato.
        Io sostengo che Bergoglio ha detto un’ovvietà: gli stipendi degli insegnanti italiani sono oggettivamente bassi.

        Mi piace

I commenti sono chiusi.