Parole in libertà

Tutti fanno bla, bla, bla sulla scuola. Lo fa persino il signor Erasmo che di scuola non capisce una mazza.

“Secondo me la scuola deve insegnare italiano, storia, geografia matematica e fisica (etc). Già sull’ora di religione avrei dei dubbi e tenderei a trasformarla in educazione civica, stradale ed alla tolleranza (si, le tre cose vanno bene insieme): si può passare dalla bibbia/torah al bill of right al testo unico della strada.”

giovannifrancescosagredo

Chi non avrebbe dei dubbi sull’utilità dell’ora di religione? Chi dice queste cose non sa che gli insegnanti di religione sono nominati dal Vescovo secondo le norme del Concordato tra Stato italiano e Vaticano. Al posto dell’ora di religione sarebbe utile studiare in alternativa le storie delle religioni (ebraismo, cristianesimo, islamismo) come sarebbe logico se l’Italia fosse un vero stato laico.

P.S. Chi insegna storia, insegna anche educazione civica.

2 thoughts on “Parole in libertà

  1. Si rende conto che al liceo dell’Asinara il candidato a fornire gli “strumenti di comprensione e di regolazione di tutto il contesto” sarebbe il sig.Train?

    Mi piace

I commenti sono chiusi.