Il signor Erasmo e la difesa ad oltranza dell’anonimato

Perché il signor Erasmo difende a tutti i costi il suo anonimato?

Di cosa ha paura?

Che lavoro fa e perché non vuole che si sappia in giro?

E’ una vergogna che si sappia tutto dei compari e comari di merende; abbiamo persino le foto di costoro (anche la sua, signor Parsifal),  Per incomprensibili motivi il signor Erasmo non vuole mostrare in pubblico la sua identità.

Troppo comodo, signor Erasmo nascondersi dietro una tastiera e dare giudizi, troppo comodo.

4 thoughts on “Il signor Erasmo e la difesa ad oltranza dell’anonimato

  1. Dal momento, sig.Train, che a questa ricerca lei ha dedicato i suoi anni migliori, rinunciando anche alla figa, mi sento in obbligo di risponderle, sia pure parzialmente.
    Il mio lavoro: sono un dirigente del MIUR, e mi occupo di valutazione degli insegnanti. Il sig.Faraone, a cui rispondo direttamente, mi ha dato un incarico delicato: far posto a 102.000 precari individuando i professori incapaci e ignoranti, da licenziare. Mi ha anche detto: liberami di quello che su twitter fa il bullo con me e con la ministra, credendo di essere intoccabile. Gli ho risposto che lei è davvero intoccabile, ma per altri motivi.

    P.S.: scusi sig.Train, non si vergogna a mettere “mi piace” sotto i suoi stessi post?

    Mi piace

I commenti sono chiusi.