Trollbuster II

Il signor Erasmo, se la sta facendo addosso, l’idea che il suo nome  (P.D.O) possa girare in internet lo fa ammattire; l’ho capito da alcune reazioni e dal maldestro tentativo di dare colpi bassi quando cerca di attaccarmi su vicende personali; questioni private che lui non conosce affatto e che cerca goffamente di strumentalizzare per i suoi loschi fini.

Abbiamo scherzato con lei signor Erasmo, troviamo divertente parlare della sua vera identità perché sappiamo bene che lei sbarella di brutto; la informo, inoltre che continuerò ad agire così perché uno come lei non merita la difesa ad oltranza dell’anonimato, lei merita di essere pubblicamente sputtanato.

Nessuna pietà per i troll molesti e recidivi come lei.

P.S.

Al posto suo eviterei di mettere in mezzo persone che non c’entrano un tubo in questa follia, non vorrei essere costretto a denunciarla per calunnia.

 

31 thoughts on “Trollbuster II

        1. Nulla è successo. Legga cosa scrive questo scemo: “In tutta questa vicenda lei non ci ha fatto la figura della persona generosa, signorina Antonella. A cominciare da quei 20 minuti in silenzio al telefono. Che le sarebbe costato? considerata la precocità dell’eiaculazione dell’inesperto, in 20 minuti ci sarebbero stati i preliminari, l’atto, il rivestirsi, e forse pure un caffè offerto dall’avaraccio. Riconsideri la faccenda, signorina Antonella.

          Non sa di cosa parla questo scemo.

          Mi piace

            1. Secondo lui avrei molestato questa persona e il tono con cui lo dice è volutamente ricattatorio. Ora se non prova quello che ha detto potrei fargli gentilmente notare che la calunnia è un reato.

              Mi piace

              1. Non ricordo di aver letto tale addebito (la molestia seriamente intesa); però basta segnalarmi dove la posso trovare, così mi aggiorno.
                E per quanto riguarda il tono ricattatorio, sempre ammesso che sussista, mi auguro sia stato “volontario”; diversamente, significherebbe non saper usare la lingua, come càpita a molti.

                Mi piace

                1. Non rispondo più alle tue stupidaggini e alla tua patetica difesa d’ufficio dell’indifendibile. Chi scrive certe cose se ne deve assumere le responsabilità. Ora ti avviso,
                  se fai un altro dei tuoi commenti cretini, lo cancello immediatamente.
                  Se sei recidivo ti banno.
                  Chiaro?

                  Mi piace

                  1. E comunque, se togliamo il citato silenzio telefonico che è ormai di dominio pubblico, non conosco particolari della vicenda e nemmeno questa Antonella.
                    Si può sapere chi è oppure si tratta di un tabù?

                    Mi piace

          1. Che caspita, questa mi era sfuggita, nella fretta. Chi è così cretino da rimanere 20 minuti al telefono per ascoltare il silenzio totale? io non arrivo a dieci secondi.

            Mi piace

  1. L’allusione malevola è chiara: secondo lui avrei commesso un reato perché avrei ricevuto un rifiuto; ebbene, supponiamo che fosse vera la sua ipotesi, perché non mi denuncia se è a conoscenza di un reato che avrei commesso, invece di fare queste misere allusioni?

    Mi piace

  2. Ritengo che, per pareggiare:
    1) l’alludere un giorno sì e l’altro pure al fatto che tu, JT, passeresti le tue giornate a spararti pippe con mani e piedi;
    2) l’irriderti quotidianamente dicendo che saresti vergine e invitandoti ad andare a puttane;
    3) il raffigurarti continuamente come un asino;
    4) mille altre calunnie e diffamazioni;
    ………
    ………
    N) fare e dire tutte queste cose con l’aggravante dell’associazione a delinquere,
    ci voglia ben altro che il rivelare nome e cognome veri di Pierspicuo. Credo pertanto che tu possa dormire sonni tranquilli, JT.

    Liked by 1 persona

    1. Qui siamo a livello di totale imbecillità, e come ben sai l’imbecillità e/o la malafede non si commenta.

      Figurati, non ho mai fatto nulla di male, ed ho la coscienza a posto. Ho solo avuto la sfortuna di incontrare degli imbecilli molesti.

      Mi piace

      1. Già, questo è sacrosanto: imbecillità e disonestà vanno puntualmente a braccetto. Una persona intelligente e con un minimo di dignità non si sputtana tanto smaccatamente, neanche quando ne ricavi un interesse materiale, per grande che sia.

        Mi piace

      2. Appunto, se l’imbecille è lui, il problema ce l’ha lui. Perché se la prende tanto? Effettivamente, le pesantezze sono palesi, ma guardi il lato positivo: chi ci crede (e magari fa pure da grancassa) è automaticamente imbecille pure lui. Come metodo selettivo è fenomenale, direi. Per me, almeno, lo è stato.

        Liked by 1 persona

  3. Marcoz: E comunque, se togliamo il citato silenzio telefonico che è ormai di dominio pubblico, non conosco particolari della vicenda e nemmeno questa Antonella.
    Si può sapere chi è oppure si tratta di un tabù?

    Parlo solo di quello che scrivo sul mio blog. Ripeto, se costui dice che ho commesso un reato, mi denunci alla Procura della Repubblica, altrimenti è solo un volgare calunniatore.

    Addendum: quello che tu dici che è di pubblico dominio non l’ho scritto sul mio blog e nemmeno in altri blog o social network, ergo non devo alcuna risposta.

    Mi piace

    1. “Parlo solo di quello che scrivo sul mio blog.”
      Infatti non penso di essere off topic, visto che la sig. Antonella è citata in tuo commento.
      In ogni caso, sempre sulla base del testo riportato nello stesso commento, non emergono indicazioni di un qualsivoglia reato. Le mie perplessità rimangono intatte.

      Mi piace

        1. Era chiaro che non fosse tuo, però il fatto che sia stato riportato qui lo rende parte integrante dell’argomento principale (i “trollbuster”), cioè diventa atto a tutti gli effetti.

          Mi piace

                1. Mi stavo riferendo alla generosità della sig.ra Antonella che, nel testo riportato, è messa in dubbio. Se non è vero che la signora non è generosa, ci sono forse gli estremi della calunnia; altrimenti, no.

                  Mi piace

                2. Non voglio più rispondere alle tue sciocchezze, mi sono scocciato a dover ripetere sempre le stesse cose con chi fa finta di non capire e che regolarmente abusa della mia correttezza. Non ti azzardare a rispondere a questo commento, altrimenti lo cancello.

                  Mi piace

                    1. Senta, continua a spalancare le finestre di casa sua e a gridare “al lupo, al lupo” minacciando rivelazioni imbarazzanti e sputtanamenti vari. In realtà, le sue allusioni sono abbastanza vaghe. Fossi l’oggetto delle sue attenzioni mi strozzerei dalle risate, nel vederla all’opera contro i mulini a vento.

                      Mi piace

I commenti sono chiusi.