IL TEMPO È GALANTUOMO

Ho sostenuto in tempi non sospetti che la democrazia non si può esportare con le armi e che gli attacchi statunitensi contro Afghanistan e Iraq sarebbero risultati fallimentari.

Inutile dire che le mie tesi non erano accettate dagli interventisti de noantri, servi sciocchi di Bush, innamorati della politica repressiva dello stato di Israele, i quali, non avendo argomenti con cui controbattere, reagivano utilizzando insulti personali, tra questi, ricordo l’accusa principale: quella di essere un analfabeta.

I fatti mi hanno dato ragione e questi, che per decenni hanno pontificato comportandosi in maniera arrogante, utilizzando gli strumenti tipici dei leoni da tastiera, invece di fare ammenda dei propri errori, cercano il capro espiatorio, la scusa: Biden, Di Maio sono semplicemente perfetti nel ruolo a loro assegnato.

Sono patetici, li lascio cuocere nel loro brodo: la vendetta è un piatto che si serve freddo.

Jazztrain

Un pensiero riguardo “IL TEMPO È GALANTUOMO

I commenti sono chiusi.